03 novembre 2010

Lucca Comics & Games 2010


Reduce dal Lucca Comics & Games 2010 :)))
Mi sento un po' triste che sia finita, ho già nostalgia dei giorni in fiera (anche se stancanti), del nostro gruppetto di Cronaca e soprattutto delle mie amiche/socie in follia della fiera (Daniela Zaccagnino, Marina Iovine e Roberta Pierpaoli in primis)!!! Mi sono divertita da morire con voi!!! Ovviamente anche delle cose belle che sono successe, soprattutto il calore della gente e degli amici venuti a comprarmi i fumetti: GRAZIE!!!



Allo stand "Cronaca di Topolinia" dove io ero a disegnare per il pubblico e a promuovere i miei vari fumetti ("Crazy Tribe", "Vampire's Tears", "Gothic", "I Piccoli Eroi", ecc, ecc) si è venduto bene, quindi siamo contenti, soprattutto io perchè a quanto pare "Crazy Tribe" è il fumetto che ha venduto di più al nostro stand (anche se anche gli altri fumetti come "Eternopolis", "Gabbia Dorata", "Than Dai", "Montreal", "Scorpioni", ecc) hanno riscosso successo :)



Sono molto contenta di come sono andati i miei due showcase (cioè un'intervista davanti al pubblico mentre di disegna), il primo con un centinaio di bambini (io TEMO i bambini, perchè sanno essere SCHIETTAMENTE CRUDELI... o anche ADORABILI) il secondo con un pubblico di varie età...



Ringrazio TANTISSIMO Paola Bianchi che ha curato i miei due showcase e mi ha dato tanta energia! Inoltre mi ha presentato Lee Bermejo (che oltre ad essere bello ha anche apprezzato il mio "Crazy Tribe" tanto che è tornato allo stand per farmi i complimenti... EMOZIONE UNICA!!!)


e la mia DEA ASSOLUTA, Silvia Ziche (come io vorrei essere!!! Con pochi tratti da un'espressività pazzesca ai suoi personaggi, e come persona è adorabile e modesta! E poi si ricordava di me, l'avevo conosciuta 3000 Lucche fa e si ricordavaaaahhhh)!!!



Anche la presentazione delle varie serie è stata divertente perchè si è svolta in stile "intervista" e io mi diverto a rispondere alle domande, molto meno a parlare a ruota libera davanti a tutti, mi impappino e sono timida!



Anche il progetto Minì pare sia andato molto bene, le piantine sono adorabili, io ho la Angie, queste sono le foto, che ne pensate??? A me sembrano deliziose (e poi le ho disegnate io)!!! ;)



Qui qualche altra fotina...
Noi con Frezzato ;)

Io con la mia maglietta dei Rammstein (lo so, sono psicopatica, ma l'amore è l'AMORE)!!! XD



io che tiro un calcio nelle palle a Tex

io e la vera Sailor Moon

Serata di Halloween XD Noi della nostra ciurma e i ragazzi di "Kill The Granny" (amo questo fumetto, comprateloooooo):







Qui con Lele Vianello:

Qui con Anna Merli:


Qui con Federica Manfredi:

Qui con il mitico Ciruelo:

Questo è il mio "bottino" di Lucca:

E infine..................................

Tre cose mi stanno molto sulle palle:

1) Quelli che ti dicono "Oh sì, vengo a prendere il tuo fumetto, sicuro." e poi non vengono. Beh, evitate di dirlo, almeno non mi sento meno presa per il culo.

2) Quelli che sono conoscenti o amici ma comunque sanno QUANTO tengo al mio lavoro e vengono allo stand per salutarmi ma neppure si sognano di dare anche solo un'occhiata a ciò che faccio. E' svilente per me. Non dico che dovete comprarlo per forza ma almeno guardatelo, dopo tanta fatica è il minimo...

3) La gente che parla senza sapere. Quelli convinti che io sia una sprovveduta, una stupida, un'ingenuotta perchè ho fatto determinate scelte. Magari perchè io mi trovo bene e perchè ho 1000 motivi per stare bene dove sto, ed ho fatto i miei conti. La gente del nostro mondo che, per partito preso, siccome hanno una loro idea (molto discutibile) del mio editore neanche guarda ciò che faccio. La qualità è molto cambiata rispetto a 6 anni fa, ma non ho visto molte persone "del nostro campo" venire a dare un'occhiata, o meglio, le persone intelligenti del nostro campo sono passate eccome. Forse gente che non si fa condizionare dalle voci, che non è prevenuta. Non è giusto che ci debba rimettere io e tutti i ragazzi che collaborano con "Cronaca di Topolinia" per delle voci molto opinabili riguardo il Tao. Non starò qui a difenderlo a spada tratta, ma se sono una collaboratrice da anni forse un motivo c'è. Io mi sento trattata bene ed apprezzata, prima di tutto. Sono libera di disegnare ciò che stimola la mia creatività (ovviamente con dei supervisori), venire allo stand a promuovere le MIE cose mi piace, non mi sento "schiavizzata" come mi sento spesso dire. Anche perchè rispetto i primi anni sono rimborsata di tutte le spese a livello economico e per un piccolo editore non mi pare poco. Comunque può stare simpatico o meno, ma io non c'entro. Non mi piace sentirmi dire che sono "marchiata". E vorrei spesso rispondere quando sento dire cose NON VERE riguardo ad alcune situazioni, ma me ne sto zitta perchè non sono una che sputtana la gente (anche se questa gente va a parlare dei CAZZI MIEI facendomi passare per un'idiota) e lascio che siano i fatti a parlare. Come dice Michela Cacciatore, una mia cara amica e collega, "I CAVALLI VINCENTI SI VEDONO ALLA FINE".




Elena